skip to Main Content

Zerocalcare su Netflix: ecco quale grafica attira i giovani

Zerocalcare su Netflix

Se credi che nell’era digitale la stampa personalizzata non abbia peso, ti sbagli. In quest’articolo ti diamo 11 ragioni per continuare a stampare biglietti da visita, locandine e manifesti in parallelo alle tue campagne web (LINK). La gente si emoziona ancora a toccare la carta e un’emozione fa ricordare più facilmente una cosa. Su questo si basa il successo del processo d’acquisto. Se fai una pubblicità efficace, le persone si ricorderanno del tuo marchio quando saranno nel negozio. Non è un’azione impossibile ma, come puoi immaginare, non è qualcosa da prendere alla leggera. Devi creare grafica d’impatto e ispirata. Come? Anche grazie a Zerocalcare su Netflix. Vediamo perché.

L’uso delle case-histories

Secondo la definizione di case-histories si tratta di:

storie reali di successo di marchi o di singoli prodotti che vengono raccontate e pubblicizzate al fine di dare spunti ed idee a realtà meno affermate.

E’ un po’ come tornare indietro nel tempo al liceo. C’è un primo della classe e c’è chi copia. Tu sei quello che copia ma senza connotazione negativa del gesto. Copiare in pubblicità è sensato perché ti indirizza verso un canale efficace. Sta a te poi declinare la scintilla nella tua identità aziendale e nel tuo linguaggio per personalizzare la traccia base.

La supremazia della grafica

Il meccanismo comune con cui ci avviciniamo ad una pubblicità è spiegato chiaramente in molti studi di Psicologia Cognitiva. Siamo tempestati di proposte che non ascoltiamo per difesa. Alziamo una barriera mentale di disattenzione che va scardinata. Come? Il primo e cruciale passaggio sta nelle immagini perché:

  • sono facili da decodificare rispetto alla lettura di un testo;
  • sono viste subito dall’occhio umano;
  • hanno i colori che generano emozioni in chi li guarda.

Tutto questo ti fa capire perché è importante sapere quali immagini attirano l’attenzione dei giovani. Senza dubbio piace molto il modo di fare grafica di Zerocalcare.

Chi è Zerocalcare

E’ lo pseudonimo di Michele Rech, è un disegnatore nato a Cortona il 12 dicembre 1983. Il fumettista italiano ha conquistato la popolarità usando in modo naturale i social network. Le sue vignette, a suon di like, sono diventate virale e il nome di Zerocalcare è diventato di dominio pubblico.

I suoi libri sono aumentati negli anni con le vendite e “La profezia dell’armadillo” è diventato già un titolo cult. Lo stile grafico di Zerocalcare è molto riconoscibile. Cita continuamente gli anni 90 con personaggi come Ken Shiro e i Cavalieri dello Zodiaco e risulta volutamente nervoso e tirato via. I dialoghi sono semplici e a tratti volgari ma molto reali e con contenuti forti. Non c’è nulla di costruito nei suoi fumetti e questo piace ai giovani che, forse, si sono stancati delle sovrastrutture di una certa comunicazione patinata.

Zerocalcare e Netflix

Il collegamento tra Zerocalcare e Netflix nasce dalla casa editrice Bao Publishing che, qualche settimana fa, aveva rilasciato alcune immagini dallo studio di doppiaggio dell’episodio pilota di una serie realizzata dal fumettista. Non solo. Le news inerenti specificano che:

ad accompagnare Zerocalcare nel ruolo di se stesso, ci sarebbero Elio Germano nel ruolo di Secco e Valerio Mastandrea nel ruolo dell’armadillo.

I fan sono in delirio e il prodotto si preannuncia di grande livello.

Le dichiarazioni di Zerocalcare

A parlare del legame possibile tra Zerocalcare e Neflix è Michele stesso e lo fa durante l’incontro Vivere Freelance tenutosi al Parco della Scienza di Teramo organizzato dal Wide Open Coworking,  In merito ha raccontato:

Inizialmente ho contattato a giugno Netflix senza però ricevere alcuna risposta in quel momento. Ho poi sottoposto l’idea ad altri produttori, che mi hanno detto tutti che era un progetto molto interessante. Poi ho ricevuto risposta da chi avevo contattato a giugno.

Sembra che i tempi di attesa di Netflix abbiano creato una genesi strana del progetto che racconta sempre Zerocalcare:

All’inizio avevo in mente di curare da solo tutti gli aspetti della realizzazione. Poi ho capito che questo era davvero impossibile. Allora mi sono attivato con la produzione per cercare collaboratori per confezionare il tutto.

Zerocalcare
Ancora non è tutto ufficiale per Zerocalcare su Netflix ma resta lo spunto di un fumettista di successo. Studia come scrive il lettering e quali icone cita nella sua grafica. Cerca di capire come sfruttare il bianco e nero e memorizza il taglio delle inquadrature delle tavole.

Se vuoi realizzare una grafica per attirare i ragazzi, questa è la strada giusta.

Poi vieni sul nostro sito e scopri in quanti prodotti per stampa personalizzata puoi declinare questa intuizione.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top