skip to Main Content

Shopper bags: tutto quello che devi sapere per farle bene

Shopper bags

Tra le molte opportunità che offre la stampa personalizzata ce ne sono un paio strettamente raggiungibili con le shopper bags, cioè le buste personalizzate col logo e la grafica dell’azienda che rappresenti. Si tratta di uno strumento ancora innovativo perché in pochi hanno capito come si possa trasformare qualcosa di imprescindibile (come il dare ai clienti buste per portare via prodotti) in un’occasione preziosa ed efficace di farsi pubblicità.

I vantaggi delle buste shopper personalizzate

Stampare il marchio della tua azienda su una busta significa che le persone che usciranno dal tuo negozio o dal tuo ufficio faranno volantinaggio gratis per la città. In pratica, l’investimento di produrre buste può diventare valido anche come soldi spesi in promozione. Perché una busta personalizzata è in grado di:

  • far crescere la notorietà del tuo marchio tra le strade;
  • aumentare le vendite;
  • arrivare a nuovi bacini d’utenza da convertire in nuovi acquirenti.

Per fare un lavoro fatto bene, però, è importante che tu consideri il fatto che le variabili delle buste shoppers sono tantissime. Di base puoi scegliere il tuo prodotto declinandolo tra:

  • materiale (carta, plastica, stoffa o nylon);
  • colori;
  • dimensioni.

Come scegliere le buste personalizzate giuste per un business

Ti diamo alcuni consigli per farti orientare meglio. Si tratta di 5 dritte che è bene tu segua per essere certo di usare correttamente i tuoi soldi nella produzione di questo strumento di stampa personalizzzata.

1 – Dimensioni del prodotto

Una variabile forte sta in quel che vendi. E’ impossibile produrre shopper bags senza considerarlo. Chi si occupa di viaggi e, presumibilmente, lascia al cliente preventivi e cataloghi non ha le stesse esigenze di chi vende bottiglie di vino. Chiarisciti questo passaggio per essere certo di non dare buste in cui non entrano “le tue cose”. Sarebbe davvero imbarazzante.

2 – Tipologia di pubblico

La grafica e il materiale sono connessi alla tipologia dei tuoi clienti. Immagina di avere una boutique di vestiti eleganti. E’ chiaro che non puoi permetterti di risparmiare perché chi si fida di te si aspetta anche una certa qualità di fondo. Lo stesso discorso vale all’opposto, quando ti rivolgi ai giovani e puoi permetterti materiali più economici magari puntando di più sull’impatto visivo delle tue shopper bags.

3 – Le taglie delle borse

Non prevedere solo buste shopper personalizzate di una dimensione. Se è vero che hai fatto le prime analisi, avrai già notato che è difficile ottenere risposte nette. I tuoi prodotti, per fare un esempio concreto, potrebbero essere variegati e quindi potresti avere necessità di dare due shopper bags diverse.

4 – La qualità della busta

Nel caso delle shopper bags, non sempre spendere meno è un’idea costruttiva. Produrre shopper di qualità alta significa produrre buste resistenti. Queste generano due vantaggi:

  • danno un impatto comunicativo migliore della tua azienda, che si dimostra capace di regalare ai clienti qualcosa che vale la pena avere;
  • durano nel tempo e, quindi, fanno durare nel tempo l’azione promozionale esposta in apertura di articolo.

5 – La reale utilità

Se le shopper bags sono davvero utili, la gente è felice e si ricorda di te. E’ un processo mnemonico spiegato da diversi studi di Psicologia Cognitiva. La nostra mente trattiene più facilmente informazioni legate ad emozioni. Se ottengo in dono una busta personalizzata bella e, soprattutto, che davvero mi aiuta, sono soddisfatto e, quindi, mi ricordo di te. Pensa a chi regala borse del mare personalizzate che si mette in condizione di rendere più piacevoli le vacanze dei consumatori. Sta un gradino sopra la concorrenza.

Check-list per shopper bags

Se il discorso ti è chiaro fin qua, ora è il momento di trarre le conclusioni pratiche. Come ti torna utile questo sapere? Mettendo in atto la rapida ma esaustiva lista di cose da fare per stampare buste shopper personalizzate. Eccola:

  • inserisci sempre il logo aziendale per aumentare la brand awareness;
  • prevedi produzioni differenziate di borse per tutto l’anno come le edizioni natalizie e quelle estive;
  • aggiungi particolari utili che si fanno ricordare, come la tasca interna di plastica per non far bagnare il cellulare al mare;
  • fai economia di scala non spaventandoti all’inizio di un grande ordine perché, alla lunga, ti converrà per un prodotto che potrai (e dovrai) usare di continuo con i clienti.

Ora lega le informazioni che hai appreso sulle shopper bags alla stampa fattiva. Vieni in questa nostra sezione per scoprire tutte le opzioni che ti diamo e le offerte attive.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top