skip to Main Content

Come ottenere striscioni che attirano l’attenzione di tutti

Striscioni

L’impatto visivo di uno striscione è enorme. Le sue dimensioni, infatti, garantiscono che il suo contenuto si veda bene. Se ben sfruttato, questo strumento del marketing di stampa può far crescere la notorietà del tuo marchio in poco tempo.

Le caratteristiche dello striscione, però, impongono di conoscere a fondo quello che ci si vuole scrivere sopra. Il risultato di questo beneficio, infatti, non è sempre uguale. Cambia molto a seconda delle scelte del colore, del titolo e della grafica.

Se vuoi sfruttare il pubblico di un evento per attirare l’attenzione su di te, lavora bene in tal senso. L’occasione è unica, non la sprecare.

Individua un’azione chiave

Le dimensioni dello striscione sono ampie ma lo spazio per fare comunicazione non è molto. Non è un controsenso. Gli striscioni, infatti, sono fatti per essere visti da un pubblico numeroso (per esempio seduto sugli spalti di uno stadio) ma poco attento.

Mentre una brochure può contare sull’attenzione di un lettore che se la trova in mano, nel caso degli striscioni l’occhio ci cade sopra quasi per caso. Ecco perché puoi chiedere solo un’azione precisa allo spettatore.

Che sia solo far conoscere meglio il marchio alla gente, farla andare ad un concerto o farla scrivere una mail per avere maggiori informazioni su una promozione, cerca di avere le idee chiare. Non annacquare la forza del messaggio. Fai capire esattamente cosa vuoi che facciano. Troppe richieste insieme, infatti, ti farebbero rischiare di non ottenere nulla.

Crea un titolo forte

Ora che sai cosa vuoi ottenere dalla pubblicità su striscione, concentrati su come riuscirci. La logica che c’è dietro al poco testo presente sugli striscioni è la stessa dei titoli degli articoli di un giornale. Devi attirare velocemente l’attenzione.

Come? Cerca di scrivere un titolo che abbia le seguenti caratteristiche:

  • in grado di spiegare esattamente quali benefici offri allo spettatore;
  • che faccia capire cosa fare per ottenerli;
  • che utilizzi un linguaggio molto semplice senza termini tecnici;
  • che sia ben visibile, e quindi con font grandi e in contrasto allo sfondo.

Quando andrai in stampa non potrai più cambiare nulla. Ecco perché ti consigliamo di creare 4/5 titoli alternativi da testare per farli leggere ad un ristretto gruppo di persone esterne alla tua azienda. Solo così capirai quello che funziona meglio.

Metti a fuoco la tua identità aziendale

Abbiamo scritto un articolo su quanto importante sia l’identità aziendale. Tienila presente quando realizzi un progetto di striscione. Perché? La funzione chiave della corporate identity è quella di rendere riconoscibile un’azienda. Una cosa che ti fa molto comodo in uno spazio di questo tipo.

Se hai saputo (o potuto) costruire una forte storia del marchio, infatti, la sola presenza del logo nello striscione ti metterà in condizione di poter ottenere maggiore efficacia nel messaggio. Un esempio? Chi vede la mela dell’Apple non deve farsi domande sulla serietà dell’azienda, la conosce. Chiedere una precisa azione con questa credibilità alle spalle, è più facile.

Ricordati che la corporate identity è fatta anche solo da un colore. Il verde acido della Benetton ne è esempio. Uno striscione con i colori aziendali lavora nello stesso modo di uno striscione con un logo noto. Lo spettatore ti riconosce e quindi si fida già di quello che stai per dirgli.

Scopri il posizionamento dello striscione

Non puoi creare un progetto grafico di striscione senza sapere dove verrà esposto. E’ un’informazione che devi avere il prima possibile. La scelta dei colori ne è strettamente legata.

Se uno striscione si troverà in una zona poco luminosa, per esempio, sarà bene scegliere sfondi e colori dei font molto accesi per dare modo agli spettatori di leggerti nonostante l’ombra.

Anche la scelta dei materiali dello striscione è connessa al suo posizionamento. Realizzare uno striscione da mettere a bordo piscina per una partita professionale di pallanuoto, facendo un altro esempio, significa lavorare con tessuti plastificati per evitare che gli schizzi d’acqua danneggino la pubblicità.

Non dimenticare le informazioni essenziali

Hai chiaro in testa cosa ti aspetti dagli spettatori e lo hai comunicato nel modo più corretto attraverso un titolo forte. Adesso è importante che questa pubblicità su striscione sia aiutata dal contesto. Cioè? Nello specifico, significa inserire le giuste informazioni.

Facciamo un esempio. Puoi spiegare agli spettatori che è in atto una promozione importante al tuo negozio ma non basta. Per dare efficacia a questo strumento, devi dare i numeri o le mail da contattare per approfittare di questo beneficio.

Ecco perché devi prendere un foglio e segnarti tutte le informazioni chiave della pubblicità mettendole in ordine numerico d’importanza. Di solito, oltre al titolo, non se ne scelgono più di 3 per evitare di riempire troppo lo spazio fisico dello striscione.

Aiutati con le immagini

Importanti studi di Psicologia Comportamentale dimostrano che l’occhio umano è attirato prima dalle immagini e poi dalle parole. Non puoi a fare meno delle seconde in uno striscione ma puoi prenderti il vantaggio delle prime.

Scegliere un’immagine forte da inserire negli striscioni significa aumentare le possibilità di attirare l’attenzione. Quando la scegli è bene che tu tenga presente queste caratteristiche:

  • l’immagine deve essere intelligibile, cioè si deve capire facilmente (evita soluzioni complesse);
  • deve essere didascalica, cioè deve spiegare quello che dice il testo;
  • deve essere di alta qualità, per evitare che lo striscione sia percepito come non professionale e quindi poco credibile.

Inserisci tutto nel giusto colore

Arrivato a questo punto hai:

  • l’azione che desideri avvenga;
  • il titolo per comunicarla;
  • l’immagine a suo supporto;
  • tutte le informazioni essenziali legate ad essa.

Ora non ti resta che incorniciare il progetto nella più corretta scelta cromatica degli striscioni.

La facoltà di Psicologia dell’università Bicocca di Milano ha dimostrato che i colori generano in noi diverse emozioni. Cerca l’emozione giusta per completare il tuo striscione. Scegli il colore dello sfondo più adatto.

Ecco uno specchietto informativo colori/emozioni:

  • Rosso: pericolo, passione, rabbia, eccitazione, velocità e amore;
  • Arancione: vitalità, felicità, spinta ad agire;
  • Giallo: umorismo, sole, ottimismo, energia;
  • Verde: salute, freschezza, ricchezza, ambiente, crescita, nutrimento e nuovi inizi;
  • Blu: sicurezza, fiducia, chiarezza, serenità, intelletto, formalità, eleganza, verità, ristoro, freddezza, mascolinità;
  • Viola: lusso, regalità, stravaganza, saggezza, magia, ambizione, femminilità e creatività;
  • Rosa: amore, dolcezza, femminilità e bambini;
  • Nero: esclusività, male, mistero, potere, prestigio, dolore e formalità;
  • Bianco: purezza, pulizia, modernità, sterilità, semplicità, onestà, innocenza, verginità, bontà;
  • Marrone: natura, il legno, la pelle e l’umiltà;
  • Grigio: neutralità e praticità.

Adesso hai sotto mano una guida su come realizzare striscioni d’impatto. Sta a te mettere in pratica i nostri consigli per idearli al meglio. Per la parte fattiva dello striscione, invece, affidati a professionisti. Vieni a vedere su questa pagina quante opzioni ti offriamo in merito e quali promozioni sono attive al momento.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Back To Top