skip to Main Content

Packaging: perché è diverso dall’imballaggio e perché serve

Packaging

Nel processo di acquisto di un prodotto ci sono diverse fasi da curare. Quella del packaging, in Italia, è stata troppo spesso trascurata. Non commettere lo stesso errore. E’ un momento importante della tua vendita ed è anche un’occasione per generare nuovi guadagni. Non rinunciare ai vantaggi di saper gestire bene il tutto. Leggi i nostri consigli.

Partiamo posizionando nel modo giusto il concetto di packaging nel marketing. Il termine  viene spesso confuso con “imballaggio” ma si tratta di due cose molto differenti tra loro accomunati dallo scopo di contenere un determinato prodotto. La differenza però è che:

  • l’imballaggio serve solo a proteggere il prodotto durante la consegna al cliente;
  • il packaging, oltre a proteggere, racconta già il prodotto all’interno e spesso anche il marchio che c’è dietro.

Ecco perché ci sono corsi specifici sulla creazione di un packaging efficace.

La funzione del packaging

Perché usare il packaging e non una scatola anonima? Perché gli esperti di Marketing Inbound hanno capito che lo spazio visivo di una scatola è spazio pubblicitario. Sarebbe sciocco rinunciare alla possibilità di comunicare ad un cliente quando ne hai l’opportunità. Consegneresti mai un volantino tutto bianco? Non se sei sano di mente.

Impostare un packaging nel modo giusto significa avere un contenitore in grado di:

  • comunicare che prodotto c’è al suo interno;
  • attrarre il consumatore dagli scaffali;
  • mostrare la storia e i valori del tuo marchio;
  • invogliare il cliente ad altri futuri acquisti.

Facciamo un esempio. Il packaging è molto curato nel mondo dei giocattoli perché i bambini sono affascinati dalla scatola prima ancora che dal gioco al suo interno. Seguendo i punti appena snocciolati, un buon packaging dovrebbe:

  • presentare in modo leggibile il nome del giocattolo che c’è dentro;
  • mostrare una foto colorata del giocattolo già montato e in uso;
  • far vedere il logo dell’azienda produttrice per fidelizzare il bambino;
  • mettere una foto anche dell’intera collezione per accendere nel bimbo il desiderio di avere altri pezzi.

Per queste ragioni, il packaging, viene anche chiamato “il venditore silenzioso”.

Come sfruttarlo a pieno

Per trarre benefici e vantaggi del packaging puoi lavorare a diversi livelli.

Come approccio iniziale può anche bastare la creazione di una forte identità strutturale a livello di forma senza l’uso di particolari etichette, colori o altri elementi. L’importante è che tu rispetti sempre l’equilibrio attraverso alcune precise regola di base.

Per avere la certezza di realizzare un packaging equilibrato è bene che tu curi:

  • i rapporti tra forma e contenuto;
  • i corretti materiali di costruzione della confezione;
  • la presenza degli spazi per l’inserimento delle informazioni imposte dalla legge.

Una volta che ti muovi in questi binari sarai sicuro di non fare nulla di sbagliato. Se, però, ambisci ad una qualità più alta del minimo consentito, le cose da sapere sono di più.

Le regole del packaging

Ora sai a cosa serve e perché non è uguale al semplice imballaggio. Non sai ancora come portarlo al massimo della sua utilità. Accertandoti che ci siano queste caratteristiche del packaging:

  • protettivo del contenuto:
  • economico nella sua realizzazione o almeno conveniente nell’analisi completa della vendita del prodotto;
  • rapido nel far capire cosa contiene;
  • chiaro nella trasmissione dei valori del marchio che rappresenta;
  • più visibile del resto della concorrenza;
  • facile da usare e funzionale al suo uso;
  • sicuro sotto ogni punto di vista;
  • composto possibilmente da materiali riciclabili;
  • rappresentante perfettamente del brand di appartenenza.

Programmi per realizzare il packaging

Ora che hai capito quanto puoi ottenere da un buon packaging, è bene che inizi a realizzarlo. Puoi affidarti ad un professionista oppure realizzare da solo il layout del packaging che ti serve. Ecco alcuni software che ti consentono di farlo:

Attento, però, perché non è intuitivo come impostare la grafica di pieghevoli di successo. Una scatola, o in generale una confezione, ha molte sfaccettature e impostazioni da seguire. Valuta anche l’idea di confrontarti con chi lo fa di mestiere.

Da noi, poi, vieni per essere certo di avere solo il massimo in fase di stampa. Dal nostro sito vedi tutti i prodotti che offriamo e a quali vantaggiosi prezzi.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top