skip to Main Content

Come aumentare clienti e vendere di più con i manifesti

manifesti

La stampa personalizzata può darti tante soddisfazioni. In un’epoca che sembra essere dominata dalla rete, le persone provano ancora emozioni anche nel mondo fisico e quelle emozioni puoi monetizzarle a favore del tuo business. Facciamo un esempio. Prova a pensare a quello che provi quando sei comodamente sdraiato sul tuo letto e sfogli un catalogo ben fatto di prodotti che ti interessano. Le opzioni del marketing di stampa sono tante e la scelta di quale usare dipende dai tuoi obiettivi.

Se il tuo scopo è attirare nuovi clienti nel tuo mondo esiste un preciso strumento che fa per te: si tratta dei manifesti. Ci sono delle ragioni strutturali di dimensioni e materiali e ci sono delle ragioni logistiche. Le analizziamo in questa breve guida che ti darà tutte le informazioni base su come sfruttare al meglio questo tipo di pubblicità.

Cosa sono i manifesti pubblicitari

Si tratta di una forma di pubblicità visiva di grandi dimensioni che viene esposta in luoghi di grande visibilità e di grande passaggio. Nasce con la crescita della società industriale quando le prima macchine iniziavano a girare per le città e raggiunge l’apice nel boom economico degli anni sessanta, quando le persone avevano la possibilità economica di acquistare beni di conforto e di risparmiare.

Negli anni l’evoluzione dei manifesti ha saputo precorrere i nostri gusti per lasciarci sempre a bocca aperta. La ragione è che ci vuole un messaggio d’impatto capace di attirare l’attenzione dei passanti per dare un senso all’investimento. E’ inutile realizzare manifesti e comprarne lo spazio se le persone passano davanti distrattamente senza guardare neanche per un secondo.

Perché farli

Esiste una ragione di fondo per stampare manifesti ed esporli sulle strade. Hanno senso se hai la necessità di allargare il pubblico che conosce il marchio o un tuo nuovo prodotto. La ragione è strutturale. Sono messaggi di grandi dimensioni che possono essere letti potenzialmente da tanta gente. Pensa a quante volte ti è caduto l’occhio su un cartellone pubblicitario che promozionava un prodotto a te sconosciuto!

Ovviamente lo scopo generale va declinato con quelli specifici. I principali obiettivi da raggiungere con manifesti pubblicitari sono i seguenti:

  • entrare in nuove fette di mercato;
  • fidelizzare pubblici precisi;
  • acquisire nuovi clienti;
  • rafforzare la riconoscibilità del brand;
  • comunicare un cambiamento di valori dell’azienda;
  • presentare nuovi prodotti o servizi;
  • invitare le persone ad un evento fisico o online;
  • proporre sconti e promozioni.

Per ognuno di essi ci sono scelte specifiche da fare sui testi e sulle immagini da mettere in cartellone. Eppure alcune valutazioni sono comuni.

Le dimensioni

Che i manifesti siano grandi è evidente ma la grandezza è variabile. Come capire qual è quella giusta per te? Innanzitutto devi capire che budget hai da investire in questa pubblicità. Più aumentano le dimensioni dei cartelloni e più crescono i prezzi per realizzarli. Cerca sempre di fare bene i conti prima di imbarcarti un’attività del genere. Non solo.

Considera che la scelta di quanto grandi fare i manifesti è intrecciata al posto in cui vorrai esporli. Per non buttare i soldi, i tuoi cartelloni si devono vedere. Ecco perché, se credi di dover andare in una piccola sala concerti, ti sarà sufficiente un manifesto ai alti del palco per ottenere risultati. Diverso è il discorso se vai in uno stadio pieno. Là è importante essere mastodontico. Se non lo fai, perdi tempo. Se lo fai, arrivi a migliaia di persone in un paio d’ore.

I materiali

La spesa per realizzare manifesti cresce o decresce a seconda dei materiali. Puoi farne di lusso, medi o economici ma in tutti i casi ricorda che i cartelloni pubblicitari sono:

  • esposti alle intemperie;
  • stanno ore sotto al sole;
  • non dovrebbero mai rovinarsi per non rischiare di non far leggere il tuo messaggio.

La grafica e i testi

Una volta che hai capito quanto grandi fare i manifesti e con quali materiali, non ti resta che mettere a fuoco immagini e parola. Ricorda che:

  • le foto sono la prima cosa che l’occhio umano vede per cui devono incuriosire e spingere le persone ad approfondire leggendo anche il testo;
  • il testo deve essere sintetico e d’impatto per ottenere subito la Call to Action, cioè la chiamata all’azione;
  • la grafica deve essere pulita e ben leggibile perché è fruita da persone in movimento che non hanno tempo (e voglia) di impegnarsi troppo.

Ora non ti resta che capire come realizzare manifesti da noi vedendo sul sito dimensioni e prezzi che offriamo.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Back To Top