skip to Main Content

Cavalletto bifacciale: come si vende di più col cavalletto pubblicitario

Cavalletto bifacciale

Cavalletto bifacciale? Un cavalletto pubblicitario che funziona aumenta di molto le tue vendite. Lo sostiene il guru del Marketing David Ogilvy nel suo testo sacro “Advertsing”. Nel libro spiega i diversi modi per convertire in cliente una persona. Questo strumento è tra i più efficaci.

Gli espositori pubblicitari da esterno sono posizionati in mezzo alla gente. Se sono messi in un luogo di passaggio, si rivolgono ad un pubblico potenzialmente ampio. Significa che, con le giuste tecniche, ci sono ottime possibilità di acquisire nuovi clienti in fretta attraverso questa pubblicità.

Si tratta di uno strumento molto utile per:

  • negozi su strada;
  • organizzatori di eventi;
  • ristoranti e pub;
  • palestre;
  • standisti alle fiere.

A prescindere da chi tu sia, l’importante è che tu sappia cosa ottenere da un cavalletto bifacciale. I benefici sono molti. Le cose da sapere per ottenerle anche. Vediamoli insieme ora.

1 – Parti da quello che vendi

Prima di realizzare una pubblicità è bene che tu ti chieda cosa vuoi vendere. Il miglior modo per fare chiarezza sullo scopo da raggiungere col cavalletto bifacciale è rispondere alle seguenti domande:

  • Cosa voglio ottenere da questa pubblicità?
  • Quali sono le caratteristiche del prodotto o servizio che vendo?
  • Quali sono i suoi vantaggi rispetto alla concorrenza?
  • Cosa potrebbe bloccare il cliente dall’acquisto?

Ora sai esattamente a cosa ti serve il cavalletto pubblicitario. Mettila per iscritto e attaccala ad un muro vicino a te. Qualsiasi decisione che tu prenderai sulla comunicazione e sulla grafica non dovrà mai discostarsi da questa idea precisa.

2 – Studia i concorrenti

Non puoi realizzare espositori pubblicitari da esterno se prima non conosci la concorrenza. Perché? Perché lo scopo primario di un cavalletto bifacciale è quello di attirare l’attenzione. Come puoi riuscirci proponendo qualcosa che già esiste e che il cliente conosce?

Impegnati a fare uno studio di mercato del settore in cui operi. Gira sul territorio e fotografa tutti gli espositori pubblicitari che offrono un prodotto o un servizio simile al tuo. Solo così potrai sapere cosa c’è già e fare qualcosa di veramente nuovo.

3 – Conosci il tuo pubblico

Un cavalletto bifacciale è una comunicazione. Prima di iniziarla è bene che tu sappia esattamente con chi vuoi parlare. Questa fase è un’analisi del pubblico di riferimento (che nel Marketing si chiama “target”).

Come? Rispondendo a queste domande:

  • A quale fascia d’età si rivolge la tua vendita?
  • Si tratta di uomini o donne?
  • Quale linguaggio capiscono?
  • Quali sono gli aspetti del tuo prodotto o servizio che potrebbero interessare?
  • Quale promessa potresti fare per destare attenzione?

Facciamo un esempio pratico. Facciamo finta che tu sia un organizzatore di un concerto rock di una band di adolescenti. Ecco le risposte ai quesiti di sopra:

  • Il concerto potrebbe interessare tra i 15 e i 20 anni;
  • Principalmente donne;
  • Un linguaggio semplice e giovanile;
  • Possibilità di vedere dal vivo i propri idoli musicali;
  • Ottieni uno sconto sui biglietti d’ingresso.

4 – Ottieni un posizionamento

Ora sai quello che vuoi da un cavalletto bifacciale. Sai da chi lo vuoi ottenere. Sai anche come stanno tentando di fare la stessa cosa i concorrenti. Se metti insieme tutte queste informazioni sarai in grado di definire un posizionamento.

Parlando in modo semplice, come posizionare il tuo prodotto? Considera chi è la tua migliore prospettiva e adatta i tuoi annunci a quella persona. Non cercare di accontentare tutti. Un negozio di abbigliamento potrebbe posizionarsi come il luogo alla moda in cui si trovano adolescenti e giovani ventenni ma non può parlare allo stesso tempo con quarantenni in carriera.

La tua pubblicità dovrebbe essere posizionata in modo da riflettere il tipo di attività che sei e il tipo di cliente che desideri attrarre.

5 – Abbina la giusta immagine

Per rendere efficace un cavalletto bifacciale devi sfruttare lo spazio di questo strumento. Come? Mettendo in evidenza un’immagine, ma non una qualsiasi. Dovrebbe essere un’immagine riconoscibile associata al tuo prodotto.

Spesso è una persona, ma può anche essere solo il prodotto stesso, come fa Coca-Cola, che è un’immagine di marchio riconosciuta in tutto il mondo. Fatto queste domande per definire un’immagine forte:

  • Potresti tu o qualcun altro della tua azienda rappresentare e parlare per i tuoi prodotti e servizi?
  • E’ una figura accattivante o autorevole?
  • E’ facile da ricordare?

6 – Sottolinea i benefici

Gli espositori pubblicitari da esterno sono spesso posizionati in mezzo ad una folla. Come possono farsi notare? Risultando interessanti per chi legge. Come? Spiegando quale vantaggio c’è per lui se compra il tuo prodotto o servizio.

Il resto non conta nulla. Siamo tutti egoisti e di corsa. Se ci fermiamo è solo per il nostro interesse. Non dire quanto sei bravo e quanto è forte il tuo prodotto. Spiega, invece, cosa puoi fare per una persona e come il tuo prodotto può migliorare la vita.

7 – Non cambiare troppo

Nel calcio si dice “squadra che vince non si cambia”. La stessa regola vale con il cavalletto pubblicitario. Hai visto quanti tasselli vanno fatti coincidere? Se trovi la quadrature del cerchio, goditela.

Non cambiare mai un cavalletto bifacciale finché funziona. Non è importante se ce l’hai da tanto tempo. La crescita della tua azienda la potrai comunicare con:

  • Restyling del sito web;
  • Nuovo packaging dei prodotti;
  • Post sui social che raccontano le tue vittorie.

*** Se hai letto tutte queste informazioni sul valletto bifacciale, forse ti interessa anche quest’articolo su come realizzare striscioni che attirano l’attenzione di tutti ***

Adesso hai davvero le base per realizzare da solo un cavalletto bifacciale pubblicitario che funzioni. Quando lo avrai fatto, affidati a noi per la sua realizzazione. Da questa pagina puoi scoprire le opzioni di stampa e le promozioni attive al momento.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top