skip to Main Content

Come usare Photoshop per eliminare la sfocatura da un’immagine

Come usare Photoshop

Per sfruttare a pieno la stampa personalizzata è bene avere una grafica d’impatto. Grande peso in questo ce l’ha la tua creatività ma è indubbio che conti anche la “materia prima”. Cioè? E’ davvero importante poter lavorare su immagini di qualità. E se non ce l’hai? Nessun dramma. Spiegandoti come usare Photoshop ti sveliamo anche come rendere al meglio scatti non ottimali.

Se hai necessità di eliminare la sfocatura da un’immagine esistono 2 tecniche che ti daranno modo di riuscirci in pochi passaggi. Così sarai indipendente nella creazione del layout. Nessuno meglio di te sa qual è il valore aggiunto del tuo business e come comunicarlo per cui vale la pena impegnarti a leggere fino in fondo questa guida.

Tutorial Photoshop: recupero di un’immagine sfocata 1

Perché una foto viene sfocata? A causa di leggeri movimenti in particolari condizioni di illuminazione o di setting della fotocamera stessa. Questo significa che il file originale non si può salvare. Va da sé che si deve agire su quello che si vede. Se tra le mani non hai nulla di meglio di una foto sfocata, come usare Photoshop ti sarà prezioso perché ha una soluzione immediata.

Per eliminare la sfocatura da un file devi usare un filtro chiamato “maschera di contrasto”. Ecco come usarlo:

  • dopo aver aperto l’immagine vai in Filtro >Contrasta > Maschera di contrasto;
  • all’apertura della finestra di dialogo del Filtro appaiono tre parametri: Fattore, Raggio e Soglia. Te li spieghiamo.

Il fattore

Con questa voce puoi determinare quanta differenza di contrasto vuoi applicare all’interno dei bordi degli oggetti della tua immagine. Più alto sarà il valore del Fattore, più alto sarà il contrasto periferico applicato. Il risultato finale dipende anche dall’immagine iniziale per cui l’unica soluzione è andare a tentativi.

Il raggio

Si calcola in pixel ed è il parametro che influenza lo spessore della linea di demarcazione tra i soggetti.

La soglia

È un parametro di tolleranza che applichi alla maschera per indicare quando deve entrare in funzione e quando no. Una soglia impostata sul 2 indica che la maschera sarà applicata su tutti i bordi dei toni che avranno una differenza di contrasto pari o superiore a 2 livelli.

  • dopo aver impostato i tre paramenti a secondo delle tue esigenze, clicca su OK e vedrai un’immagine migliore di quella che avevi all’inizio.

Chi sa come usare Photoshop sa anche che uno scatto sfocato si può aggiustare anche in un altro modo.

Tutorial Photoshop: recupero di un’immagine sfocata 2

Esiste anche un modo più professionale per rimuovere la sfocatura da una foto mossa. Si tratta di imparare ad usare il filtro “Riduzione effetto mosso”. Parti dall’importazione dello scatto nel software, seleziona “Filtro” e poi “Nitidezza”. Ora fai click su “Riduzione effetto mosso”.

Ti si aprirà la finestra di gestione dei parametri del filtro. Puoi notare la presenza di una selezione tratteggiata denominata “traccia di sfocatura” che Photoshop posiziona automaticamente dopo aver analizzato l’area dell’immagine più adeguata per la riduzione della sfocatura. Se non visualizzi la traccia, controlla che quest’ultima sia attiva nel pannello “Avanzato” di destra.

Considera anche di creare diverse aree di sfocatura per essere certo di lavorare bene su tutto lo scatto. Hai la possibilità di spostare una traccia di sfocatura semplicemente selezionandola dal punto centrare e trascinandola per l’intera area di lavoro. Per ridimensionarla, invece, vai direttamente sui comandi che trovi alle estremità del rettangolo di selezione.

Se questo filtro non lavora al 100%, puoi mettere in pratica il seguente trucco:

  • prima di applicare il filtro, crea una copia del livello contenente l’immagine;
  • al primo livello applica il filtro “Riduzione effetto mosso”;
  • con il primo livello selezionato, utilizza lo strumento gomma e cancella i disturbi più evidenti

Adesso sai come usare Photoshop su foto sfocate per riutilizzarle nei tuoi prodotti di marketing di stampa. Esistono delle banche dati di immagini professionali e ci si può avvalere di fotografi ma, se sei all’inizio, potresti non avere molto budget. Ecco perché era importante spiegarti come “arrangiarti” con materiale media.

Ricorda che risultare di qualità all’occhio del cliente è importante per ridare al marchio il giusto prestigio. Fatti un’idea di come potrai usare il tuo scatto “resuscitato” studiando i prodotti che offriamo sul nostro sito.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top