skip to Main Content

Cartello passo carrabile: cosa scrivere e come stamparlo

Cartello di passo carrabile

I vantaggi e benefici della stampa personalizzata non sono solo rivolti alle aziende o a chi ha necessità di fare pubblicità. Anche se sei un semplice cittadino privato, infatti, hai modo di sfruttare le potenzialità dei suoi strumenti per le tue esigenze. In fondo si tratta sempre di un messaggio che qualcuno sta mandando a qualcun altro. Nello specifico di un cartello di passo carrabile, tu stai lanciando una precisa comunicazione con un preciso scopo.

Ecco perché ci prendiamo il tempo e lo spazio necessari a spiegarti come creare un cartello di passo carrabile, cosa scriverci e come mandarlo in stampa. A fine lettura, quando aprirai la tua attività o vorrai tenere libera la porta di casa, avrai in mano il giusto strumento per farlo.

Cos’è il passo carrabile

Per capire come muoverti con un cartello di passa carrabile, partiamo dalle definizione di passo carrabile che è la seguente:

l’insieme delle opere e degli apprestamenti atti a collegare un’area privata ed idonea allo stazionamento o alla circolazione dei veicoli, ad un’area aperta all’uso pubblico.

Semplificando, si tratta di un qualsiasi sbocco di un’area privata su un’area di pubblico passaggio. A livello normativo è stabilito nell’articolo 22 del Codice della Strada e relativo Regolamento di Attuazione art. 44 e seguenti.

Come misurare un passo carrabile

Un passo carraio (che è un altro modo di definire il passo carrabile) lo misuri moltiplicando la sua larghezza utile per la profondità convenzionale di un metro.

La misura di un passo carrabile si esprime in metri quadrati, perché il canone per l’occupazione di spazio pubblico si riferisce a superfici.

Perché usare un cartello

Tecnicamente un passo carrabile è identificato da un apposito cartello che deve essere:

  • affisso;
  • visibile dalla carreggiata;
  • sul confine tra la proprietà privata e il suolo pubblico.

Lo scopo del cartello del passo carrabile è quello di dire a tutti i passanti che il passaggio va lasciato libero. Ecco che torniamo all’inizio della guida. Tu stai creando un messaggio preciso e lo stai comunicando a tutti gli automobilisti. Per essere certo che il suo contenuto sia colto, è importante che tu scriva le cose correttamente.

Cosa scrivere nel passo carrabile

Le informazioni da mettere in un cartello del passo carrabile sono le seguenti:

  • il nome e lo stemma del comune che lo ha concesso;
  • il numero di passo carrabile;
  • la scritta “passo carrabile”;
  • il segnale stradale di divieto di sosta.

Attenzione a questa lista perché, senza questi dati, il segnale non ha valore. Non solo. E’ addirittura soggetto a sanzioni, come chiaramente stabilito dall’articolo 22 comma 12 del Codice della Strada.

Misure e materiali

Adesso che sai cosa scrivere in un cartello di passo carrabile, è basilare che tu stabilisca come farlo. Questo significa capire innanzitutto quale materiale del passo carrabile scegliere. Le opzioni più comuni sono:

  • adesivo;
  • alluminio da 0,5 millimetri;
  • lamiera scatolata con eventuali staffe necessarie per l’installazione su palo di diametro di 60 millimetri;
  • PVC rifrangente.

Nella tua scelta considera che si tratta di una comunicazione esposta alle intemperie e che l’usura dovuta a vento e pioggia non deve ledere la lettura delle informazioni chiavi come il numero di concessione.

Per quanto concerne le misure standard del cartello di passo carrabile, le due principali sono:

  • 30 x 20 cm;
  • 40 x 60 cm.

Il principio che ti deve guidare è la facile lettura dello stesso per strada. Se le persone non ti vedono, parcheggiano dove non devono. Sta a te non lesinare su questa voce per non rendere nulla la tua comunicazione.

Quello del cartello del passo carrabile è un’opzione di stampa che puoi chiederci a prezzi competitivi e con grande qualità di stampa sul nostro sito che trovi qui.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top