skip to Main Content

Etichette in carta per bottiglie di vino: 5 cose da sapere prima di stampare

Etichette in carta

Etichette in carta? Sono davvero importanti per aiutarti a vendere i tuoi prodotti. E’ indubbio che la qualità del vino nella bottiglia faccia la differenza nella decisione di un cliente di comprare da un’azienda vinicola piuttosto che da un’altra ma non è l’unica voce che ha peso.

L’Associazione Europea Consumatori Indipendenti ha spiegato che nel 2018 la comunità dei consumatori informati è cresciuta del 30%. Significa che è sempre più probabile che tu finisca a vendere a clienti in grado di distinguere e collocare un produttore, un vitigno, una zona di produzione.
Fornire tutte queste informazioni sul vino diventa basilare.

Prima di capire come rendere efficace le etichette in carta su una bottiglia, però, mettiamo a fuoco il loro scopo. Le etichette servono a raccontare al consumatore:

  • valore e carattere di un vino;
  • il territorio da cui arriva;
  • l’immagine del produttore;
  • la storia del marchio.

Progettare la stampa di etichette per vino può sembrare semplice ma non lo è. Ci sono diverse opzioni da considerare. Le tue scelte possono fare la differenza nelle vendite e nella percezione del tuo prodotto. Ecco una guida che potrà instradarti nelle direzione giusta.

1 – Le norme

Sulle etichette di carta esiste una normativa italiana corposa che è bene conoscere a fondo per evitare multe spiacevoli. Non solo.

La nuova classificazione europea dei vini comunitari si integra alle regole di etichettatura e presentazione dei vini in commercio. E’ necessario collaborare con un esperto che ti spieghi come muoverti per non sbagliare.

Facciamo un esempio che mostri la complessità del tema.

In Italia i vini DOP (DOC e DOCG) e IGP (Indicazione Geografica Tipica) hanno l’obbligo di riportare in etichetta:

  • le denominazione di origine o l’indicazione geografica;
  • il titolo alcolometrico volumico effettivo (cioè quanto è alcolico il vino);
  • l’indicazione della provenienza;
  • i dati dell’dell’imbottigliatore;
  • l’indicazione del tenore di zucchero per le categorie dei vini spumanti;
  • la presenza di allergeni;
  • il numero di identificazione e/o lotto;
  • l’annata delle uve;
  • l’indicazione della quantità.

Tutto questo vale se stai in Europa. Se decidi di esportare il vino anche fuori da questo continente, poi, le informazioni da mettere nelle etichette in carta aumentano.

2 – Il formato

Considerato il punto precedente, le etichette in carta sono lo strumento della comunicazione aziendale che può convincere un cliente a comprare una bottiglia di vino.

E’ importante, per questa ragione, impegnarti nella giusta scelta del formato dell’etichetta in carta. Considera che il suo impatto visivo può:

  • incoraggiare la lettura delle informazioni chiave che spingeranno il consumatore all’acquisto;
  • attirare l’attenzione in mezzo agli scaffali di un negozio o supermercato;
  • veicolare logo e colori aziendali della tua corporate identity.

Non esiste una sola strada. Dipende da chi sei tu e da cosa vuoi. Prima di lanciarti in brain storming creativi, prendi un foglio di carta e rispondi a queste domande:

  • Chi voglio che compri il mio prodotto?
  • Dove lo venderò (supermercati, vineria, cantine)?
  • Solo in Italia o anche all’estero?
  • A quale prezzo?
  • Perché mi distinguo dai miei concorrenti?

Una volta risposto a tutti questi quesiti, hai delineato l’identità di marketing del tuo prodotto. Abbinaci la forma dell’etichetta in carta. Un esempio? Se punti ad un pubblico molto giovane, è che bene che tu abbia un prezzo basso ed una grafica spiritosa e dai colori accesi. Potresti far notare proprio il prezzo competitivo dalla grafica dell’etichetta in carta mettendolo in evidenza con un font grande.

La forma della bottiglia, infine, è strettamente connessa alla decisione di quale formato di etichetta in carta avere. Per ottimizzare la stampa delle etichette da vino, sarebbe intelligente e fruttifero fare un’attenta riflessione sul coordinamento fra:

  • etichetta;
  • tappo;
  • capsula.

3- La grammatura

Non basta stabilire le informazioni da inserire nelle etichette in carta. E’ necessario anche stabilirne la grammatura, che poi è lo spessore. In generale vengono impiegate carte a scelta tra:

  • 70 gr;
  • 80 gr;
  • 90 gr.

A prescindere da quale delle tre opzioni scegli, considera che l’umidità assoluta della carta si dovrebbe aggirare sempre tra il 6 e 7%. Cerca poi di prediligere carte con una buona formazione per evitare di vedere la colla in trasparenza.

Da un punto di vista tecnico le carte per etichette presentano caratteristiche di porosità per assorbire al meglio la colla e per avere la giusta resistenza alla macerazione (che è detta anche “trattamento anti-spappolo”).

4 – Il sistema di imbottigliamento

Non si possono progettare etichette di carta senza considerare l’organizzazione produttiva della cantina. E’ bene che tu soppesi:

  • il sistema di imbottigliamento adottato, con etichetta a colla piuttosto che adesiva;
  • le caratteristiche tecniche della linea di imbottigliamento di cui la cantina dispone.

Un tuo obiettivo diventa orientare il grafico ad un lavoro coordinato col ciclo di vita del prodotto. Un ciclo di vita che va ben oltre la fase iniziale di stoccaggio.

5 – Le priorità

Studi di settore tra le aziende vinicole ci spiegano che le prime informazioni lette sull’etichetta in carta sono:

  • nome della cantina;
  • nome del vino/vitigno;
  • origine e provenienza;
  • denominazione;
  • annata;
  • immagine raffigurata nell’etichetta.

Come vedi occuparsi della stampa di etichette per vino non è occuparsi di una lista di dati. E’ piuttosto scrivere un vero e proprio racconto della tua realtà che è importante fare in modo coinvolgente e credibile.

Ora che hai scoperto le 5 cose da sapere prima di realizzare etichette in carta per bottiglie di vino, scopri anche cosa puoi decidere in fase di stampa. Da questa pagina hai tutte le nostre opzioni possibili sul prodotto ed anche tutte le promozioni attive.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top