skip to Main Content

Stampe personalizzate: differenze tra flyer, depliant, brochure e catalogo

Stampe personalizzate

Quello che puoi ottenere con le stampe personalizzate è molto. In un’epoca digitale c’è ancora tanto spazio per la pubblicità offline e gli strumenti per sfruttarla a pieno sono svariati. Noi di Fasterprint li produciamo tutti e, attraverso questo blog, te li spieghiamo. Investire su un biglietto da visita o un manifesto piuttosto che in un roll-up pieghevole ha senso solo se davvero sei consapevole di quale obiettivo reale puoi raggiungere. Ecco perché a volte ha senso fare un passo indietro.

Tra i principali strumenti della stampa personalizzata ce ne sono alcuni che hanno una natura ben precisa mentre altri non sono sempre ben definiti. Per fare un esempio concreto, tutti sanno che differenza c’è tra un biglietto da visita e una locandina. Un’altra cosa è capire, invece, perché non sono sinonimi brochure e opuscolo. Quest’articolo farà maggiore chiarezza dandoti le giuste direttive di azione.

Differenze tra flyer, depliant, brochure e catalogo

La premessa da fare su questo passaggio delle stampe personalizzate è che, se esistono termini doversi, è perché esistono anche funzioni e caratteristiche diverse. Vediamole.

Flyer

Si tratta di “una pubblicazione cartacea stampata su di una o entrambe le facciate”. Lo scopo principale di un flyer è quello di informare in maniera veloce ma completa il cliente o il futuro tale. Tra gli usi più comuni va sottolineata la promozione di:

  • eventi;
  • attività commerciali;
  • nuovi prodotti e servizi.

Il formato standard del flyer è tascabile perché si tratta di una comunicazione che viene espletate brevi man in luoghi pubblici ben frequentati dalle persone destinatarie del messaggio pubblicitario che generalmente sono:

  • bar;
  • palestre;
  • centri benessere;
  • luoghi di incontro in genere.

Lo spazio del messaggio del flyer è limitato per cui è bene che sia diretto e che dichiari apertamente cosa ti serve che il cliente faccia (cosa che viene chiamata “Call To Action”).

Dépliant

Questo, tra gli strumenti delle stampe personalizzate, è “un piccolo foglio stampato e piegato che si distribuisce a scopo pubblicitario, promozionale o informativo”. Lo scopo del depliant è di promuovere e pubblicizzare:

  • eventi;
  • attività commerciali.
  • vendite speciali.

La grande differenza col flyer è che lo spazio fisico del depliant è più ampio e questo rende più facile dettagliare le informazioni. Anche qui ci vuole un titolo forte e d’impatto ma è consuetudine, poi, spiegare i vantaggi e i benefici dei prodotti. E’ molto amato dalle aziende quando hanno necessità di raccontarsi all’ingresso nel mercato o in un momento di grande cambiamento.

Brochure

Detto anche opuscolo, si tratta di “uno stampato composto con un numero limitato di pagine che va dalle otto alle sedici. Generalmente è molto usato nelle un’attività commerciali. Attenzione però. Può assumere l’aspetto di un piccolo catalogo, rilegato solitamente con punto metallico ma non è un prodotto editoriale come lui.

Visti i costi di realizzazione grafica di una brochure, questo strumento delle stampe personalizzate viene usato dai commerciali o dai rappresentanti per illustrare l’azienda e lasciarlo al cliente per dargli modo di fare le sue valutazioni. Rispetto al depliant ha ancora più spazio per dettagliare la comunicazione.

Catalogo

Si tratta di un prodotto editoriale suddiviso in:

  • una prima parte di presentazione dell’azienda;
  • una seconda costituita dai prodotti e/o servizi che la stessa eroga.

In questi spazi è usuale che i prodotti siano corredati da una scheda tecnica specifica e talvolta anche dal prezzo. Il catalogo generalmente è molto tecnico e per questo non è destinato al grande pubblico. Viene usato:

  • dai commerciali;
  • dai rivenditori;
  • da una clientela che ha bisogno di effettuare ordini sulla base di informazioni e specifiche tecniche ben definite.

Ora hai ben chiare tutte le differenze che è bene sapere circa le stampe personalizzate. Vieni da noi a vedere quali e quanti prodotti puoi stampare per fare business offline e a quali vantaggiosi prezzi.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top