skip to Main Content

Impostare file grafici: ecco i passaggi chiave per farlo correttamente

Impostare file grafici

La qualità nella stampa personalizzata è importante. Ricorda sempre che non sei solo nel mercato. Ogni volta che realizzi un prodotto di marketing di stampa, concorri con tutti i competitor e il tuo potenziale cliente ti mette a confronto. Se non risulti gradevole o credibile a prima vista, rischi che non legga neanche la tua offerta. Ecco perché, oltre all’espetto creativo, è bene che tu presti attenzione anche all’aspetto fattivo.

Importanti studi di Visual Marketing hanno scoperto che oltre il 32% dei lavori grafici perde qualità durante il processo di stampa. In particolare, la fase in cui hai necessità di impostare file grafici su Photoshop è quella più a rischio. Se lavori male là, rischi di danneggiarti in oltre il 47% dei casi. La soluzione è una: conoscere con precisione i passaggi da mettere in atto e cioè sapere bene come preparare file di grafica.

Gli elementi del layout

Per sapere come muoverti nell’impostare i file grafici, è bene avere le idee chiare su com’è fatto un layout. Per iniziare un layout di pagina parti dal creare una base divisa in;

  • formati;
  • griglie.

Fatte le fondamenta, lavora per strutturare una gerarchia grafica che preveda 3 strade intrecciate tra loro:

  1. le informazioni da comunicare:
  2. l’obiettivo da raggiungere attraverso la comunicazione delle informazioni;
  3. la forma da usare per rendere possibile il tutto.

Si tratta di un vero e proprio scheletro che ti consigliamo di realizzare a mano su un foglio. Mostralo al tuo team e prenditi tutto il tempo necessario per creare un’azione di brainstorming, cioè di confronto costruttivo sullo schema di layout. Solo dopo che tutti avranno detto la loro e che avrai fatto le modifiche ritenute necessarie potrai davvero passare all’azione.

Come impostare file di grafica

Adesso che conosci gli elementi chiave del layout, pensiamo a lavorare correttamente sul file di Photoshop.

Parti dall’uso di template grafici. Facilita il lavoro e rende possibile personalizzare facilmente il tutto. Dopo aver scaricato e modificato quello che più ti piace, ecco i passi da seguire per impostare file grafici correttamente:

  • Apri con Photoshop il file .ai che trovi nella cartella compressa;
  • Seleziona come dimensione la più grande tra quelle disponibili (nel caso di Photoshop “Mediabox”);
  • Come risoluzione imposta almeno 150 pixel/pollice (o 150 dpi) e come metodo colore CMYK;
  • Nella palette livelli controlla che il livello della fustella sia rasterizzato;
  • Apri un nuovo livello e trascinalo sotto il livello della fustella;
  • Seleziona il livello della fustella e vai sul lucchetto che sta poco sopra;
  • Realizza la tua grafica secondo le esigenze della tua pubblicità;
  • Seleziona il livello che hai creato e inserisci la tua grafica. Attenzione: se vuoi aggiungere altri livelli, ricorda di posizionarli sempre sotto il livello della fustella;
  • Ricordati di superare con la tua grafica il segno nero di taglio;
  • Chiudi il livello“fustella”, cliccando sull’occhio, per nasconderlo, altrimenti verrebbe stampato;
  • Salva il file come PDF, preservando i livelli, con la Joboptions “Stampa alta qualità”

Consigli su come preparare file di grafica

Conosci i passaggi tecnici per impostare file grafici ma non tralasciare anche la qualità del lavoro creativo. Tutti gli studi di Psicologia Cognitiva concordano col fatto che l’occhio umano codifica prima le immagini dei testi. E’ un tuo compito rendere il più agevole possibile questa codifica. Come? Seguendo queste indicazioni.

Gestisci il contrasto

Quello che è confuso non fa piacere alla vista. Se un cliente non capisce quel che vede, scappa. Lavora bene sui contrasti per far apparire in modo nitido le immagini e gli sfondi che lo occupano e tutto sarà più funzionale.

Uso della prossimità

Si tratta della relazione tra due o più oggetti all’interno di una pagina. A seconda delle decisioni che prendi su questo punto:

  • gli elementi vicini danno spesso l’idea di un elemento unico;
  • quando la distanza tra gli elementi è evidente, percepiamo una differenza anche tematica tra i blocchi.

Tienilo presente quando devi impostare file grafici.

Sfrutta lo spazio bianco

Per la stessa gestione del contrasto, è bene che tu renda piacevole alla vista la grafica dando respiro con gli spazi. A volte è meglio rinunciare a qualche elemento per non perdere il cliente.

Ora che impostare file grafici non è più un segreto per te, pensa a quanti prodotti di stampa personalizzata puoi accedere. Noi di Fasterprint li offriamo tutti e di grande qualità. Scoprili sul nostro sito leggendo anche le promozioni attive e quelle che partiranno a breve.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top