skip to Main Content

il colore nella grafica: l’uso dei colori primari nella comunicazione

il colore nella grafica: l'uso dei colori primari nella comunicazione tra abbinamento dei colori nel marketing e panel colori da usare.

Il colore nella grafica è una questione importante. Se lo sai usare correttamente, puoi aumentare in fretta le vendite e, più in generale, rendere più efficaci le tue strategie di marketing di stampa. Lo dimostra la scienza.

Secondo i più rinomati studi di Psicologia Comportamentale, infatti, il colore non è altro che:

un’elaborazione visiva generata dai segnali nervosi che i fotorecettori della retina inviano al cervello. La percezione visiva è quindi creata a tutti gli effetti dal nostro cervello e, come tale, è capace di provocare risposte emotive ed atteggiamenti psicologici diversi

La materia è talmente importante che, per studiarla più a fondo, è nata la Psicologia del Colore. Il concetto più importante di questo recente ramo scientifico dice che:

La nostra tavolozza cromatica personale dipende dal modo in cui percepiamo i colori esterni e da quali concetti emozionali gli associamo inconsciamente, sia sulla base del nostro vissuto personale, sia sulla base del contesto culturale in cui viviamo che ci influenza più o meno direttamente

Semplificando, significa che ognuno di noi prova qualcosa di preciso quando guarda un preciso colore. Esistono, poi, delle sensazioni comuni e generalizzate che sono le seguenti:

  • i colori caldi come giallo, arancione e rosso sono stimolanti e positivi ma anche passionale;
  • i colori tenui come le tonalità pastello rassicurano ed ispirano fiducia.

Se i colori, quindi, veicolano emozioni, possono anche essere usati per veicolare la vendita di un prodotto. Attraverso l’uso di elementi visivi colorati, puoi indirizzare la volontà di acquisto di un cliente verso un certo prodotto piuttosto che un altro.

Gli strumenti del marketing di stampa che trattiamo sono tantissimi. E’ bene che tu inizia a padroneggiare le palette dei colori nella grafica e, più in generale. L’uso dei colori nella comunicazione.

Ecco i concetti base dell’uso del colore nella grafica.

Il rosso

E’ tra i più usati nell’abbinamento dei colori nel marketing perché esprime numerose sensazioni positive  come:

  • l’amore;
  • la passione;
  • l’emozione.

Chi studia il colore nella grafica sa che è scientificamente dimostrato che è il primo colore che si nota e che è ha la forza di attirare l’attenzione e provocare in noi una qualsiasi reazione emotiva.

Gli psicologi del colore dicono che le emozioni provate dal rosso sono:

  • l’audacia;
  • la grinta;
  • la voglia di buttare il cuore oltre l’ostacolo.

Cosa spinge a fare il rosso

Qual è il messaggio del rosso? “Devi farlo e devi farlo subito”.

Non a caso, alcuni studi hanno dimostrato che in presenza del colore rosso un consumatore medio tende a spendere di più e ad acquistare più in fretta in modo irrazionale.

Gli svantaggi del rosso

Questa sua natura di urgenza va gestita bene. Tra gli svantaggi di usare il rosso nella grafica c’è che è il colore del pericolo ed è spesso legato a situazioni spiacevoli come il sangue o il debito in banca. Non solo. Stanca gli occhi, provoca insonnia e aumenta la circolazione sanguigna.

Come abbinare il rosso nella grafica

Le regole del colore nella grafica suggeriscono di usarlo in combinazione con l’arancione o con il verde. Spiegano, inoltre, che è meglio scegliere una tonalità scura di questo colore nei siti che devono esprimere sensualità e femminilità come quelli legati a prodotti cosmetici e a profumi.

Mai abbinare il rosso in:

  • prodotti di stampa del settore medico/sanitario;
  • situazioni del settore finanziario;
  • contesti dove c’è molto testo che diventa spiacevole alla lettura.

Il giallo

E’ il più allegro colore nella grafica perché è legato a concetti come:

  • il sole;
  • la gioia;
  • l’ottimismo.

Chi si occupa dell’uso dei colori nella comunicazione spiega che è in grado di:

  • attirare l’attenzione;
  • creare energia;
  • esprimere sensazioni positive e rassicuranti.

E’ molto amato dai giovani ed è molto utilizzato nei disegni dei bambini.

Cosa spinge a fare il giallo

Il giallo è in grado di stimolare l’appetito ed è perciò particolarmente indicato per essere usato nella stampe legate alla ristorazione. Rispetto al rosso, genera la stessa proattività ma senza quei problemi di cattiva connotazione che il rosso ha nel nostro immaginario collettivo.

Gli svantaggi del giallo

Nella palette dei colori da usare in grafica è quello più giusto per i ragazzi e, quindi, lo devi evitare se fai comunicazioni istituzionali o, comunque, rivolte ad un pubblico adulto. Non è considerato affatto elegante ed un certo tipo di pubblico non lo ama.

Come abbinare il giallo nella grafica

Gli studi di Psicologia del Colore dimostrano che una scritta nera su un background giallo è la combinazione cromatica più facile da leggere e da ricordare. In generale, il contrasto tra il nero e il giallo è veramente molto efficace, sia da un punto di vista estetico che da quello comunicativo.

Il blu

Questo colore nella grafica è considerato molto rilassante e positivo. Ha la capacità di esprimere sensazioni di:

  • benessere;
  • tranquillità;
  • pace.

Nell’abbinamento dei colori nel marketing è, a tutti gli effetti, l’antagonista del rosso. Se il rosso spinge ad azioni immediate, a volte anche irrazionali, il blu è il colore della riflessione, del pensiero razionale e della calma.

Cosa spinge a fare il blu

E’ un colore che, istintivamente, ti mette in condizione di ispirare fiducia e ricevere senso di confort, soprattutto se usato con le sue tinte più morbide. Ti basti pensare che si usa il blu nell’arredamento dell’ufficio reclami per ridurre la tensione e lo stress in chi veniva a protestare.

Come dimostra la maggior parte dei santini elettorali, è il colore più scelto perché ben dispone il possibile elettore.

Come abbinare il blu nella grafica

E’ consigliabile l’uso di questo colore nella grafica accanto a colori tenui. Si cerca la calma e la calma va mantenuta anche a livello grafico. Sì ai pastello e no ai rossi e ai colori shocking che tanto vanno di moda ora.

Un tema come quello del colore nella grafica è molto ampio. Ci sono ancora da analizzare il verde, l’arancione, il marrone, il viola, il rosa e il bianco. Intanto fissa questi concetti sui colori primari ed inizia ad applicarli ai tanti prodotti del marketing di stampa che ti offriamo. Dal nostro sito potrai vedere tutti gli strumenti di stampa che puoi realizzare e i prezzi competitivi a cui farlo.

Buon lavoro!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top