skip to Main Content

Grafica Instagram: come attirare i giovani anche con temi forti

Grafica Instagram

Quello che puoi ottenere da una corretta gestione della stampa personalizzata è tanto e quest’articolo te lo spiega. Anche se le persone trascorrono buona parte della loro vita sul web, e in particolar modo sui social network, la pubblicità tradizionale ha ancora il suo peso. Non ci credi? Pensa alla tua esperienza diretta. Cosa fai se trovi nella cassetta della posta un catalogo che ti interessa? Probabilmente lo porti a casa e lo sfogli. E se ti danno in mano un coupon sconto davvero conveniente? Probabilmente lo usi. L’importante è che quel che ti capita sotto gli occhi si faccia leggere, che sia in grado di passare un messaggio per attirare l’attenzione in mezzo alle tante distrazioni. Come esserne certi?

Certezze non ce n’è ma esiste una professionalità da acquisire che ti mette in condizione di poter preventivare il successo della tua comunicazione. Ecco qualche consiglio su come realizzare stampa personalizzata efficace:

  • usa solo immagini forti e di qualità;
  • scrivi testi brevi e ben comprensibili;
  • metti in chiaro quali vantaggi e benefici ci sono per il cliente;
  • crea una gerarchia d’informazioni e assicurati di rispettarla anche graficamente.

L’importanza del target

A questo brevissimo vademecum puoi aggiungere anche dritte più legate al tuo pubblico. Quando hai chiaro in testa a chi ti rivolgi, puoi meglio settare la comunicazione sul target. Nello specifico, se ti rivolgi ad un pubblico giovane ha senso citare la grafica dei social network nella stampa personalizzata. I modi di dire, i loghi, gli hashtag sono elementi che ai ragazzi piacciono. Ti spieghiamo meglio come impratichirti su questo punto raccontandoti una case history esemplare.

Il fenomeno del Dick Pic

Ultimamente la grafica di Instagram sta assurgendo ad arte. E’ la summa di quanto accaduto ad una giovane donna qualche mese fa. E’ la storia di come volgere al meglio una cosa brutta. Andiamo con ordine e partiamo dal contesto socio-culturale di riferimento. La maggior parte delle ragazze che frequentano i social han spesso avuto a che fare col fenomeno del Dick Pic.

Il Dick Pic cos’è? Si tratta di una vera e propria molestia sessuale che consiste nella:

ricezione in chat di foto di peni ritratti in modo esplicito allo scopo di turbare la vittima.

Nasce nei siti di appuntamenti online dove sembra, tristemente, quasi normale ricevere la foto di un pene non. Ora si è allargato agli altri social tra cui Instagram.

La storia di Francesca Harris

Quella che è diventata un trend di grafica Instagram è una case history di coraggio e genialità. Vediamola. Francesca Harris è ragazza di 21 anni e una studentessa dell’università di Northampton. E’ rimasta vittima del Dick Pic ma ha avuto una reazione del tutto inaspettata. Cioè?

Ha modificato la sua biografia di Tinder mettendo in evidenza che stava raccogliendo foto di genitali maschili per il suo progetto intitolato “L’uomo maschio moderno”, avvertendo quindi gli uomini in cosa stavano per essere coinvolti. Poi, per un lungo periodo di tempo, ha impostato tutte le sue comunicazioni social iniziando sempre con la frase “DICK PIC?”. Le risposte non si sono fatte attendere.

I numeri dell’operazione

Alla base di questa nuova idea di grafica per Instagram ci sono stati numeri impressionanti:

  • più di un terzo dei 600 profili a cui la studentessa si è collegata ha chiesto se avrebbero ricevuto qualcosa in cambio come ad esempio la sua foto nuda;
  • oltre il 50% si sono vantati dicendo che i loro peni sarebbero stati troppo grandi per la sua tela da 20 metri;
  • in totale la ragazza ha raccolto 300 foto di genitali;
  • 140 sono stati i soggetti che ha deciso di dipingere.

Nel corso delle interviste che ha avuto, Francesca ha notato anche che:

non tutti hanno rispettato la sua richiesta, il che è stato confortante per me.

La mostra

I ritratti dei 140 peni dipinti da Francesca Harris sono diventati una mostra esposta lo scorso mese alla University of Northampton’s Degree Show e hanno ricevuto varie reazioni da diversi gruppi di persone. Secondo l’artista, gli uomini erano molto più a disagio nel confrontarsi col progetto rispetto alle donne.

In merito l’artista ha detto:

Spero che  attraverso il mio progetto gli uomini ci pensino due volte prima di inviare delle foto non richieste. Il fenomeno del Dick Pic deve finire.

La trasformazione delle foto in arte pittorica per la grafica Instagram, invece, è diventata già culto e i giovani di tutto il mondo la stanno condividendo.

Quello che insegna questa case history su Instagram è che anche un argomento apparentemente scomodo può diventare codificato nel linguaggio social. Se hai necessità di attirare l’attenzione di un pubblico giovane osa. A volte è così che si ha successo.

Poi passa sul nostro sito e studia i prodotti che ti offriamo per declinare la grafica Instagram su stampa personalizzata ed anche i prezzi competitivi a cui li puoi avere. Buona ispirazione.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top