skip to Main Content

Come nasce la carta: la sua storia e perché usarla ancora

Come nasce la carta

Capire come nasce la carta è importante. Stiamo parlando del più grande mezzo di comunicazione che l’uomo abbia mai usato. Un mezzo che, con tutte le evoluzioni del caso, è sopravvissuto all’avvento del web. Abbiamo già spiegato quali sono le ragioni per usare il marketing di stampa nell’era digitale. Ora vediamo insieme le origini della carta per capirla più a fondo.

L’uomo è un animale diverso da tutti gli altri proprio perché ha sempre avuto bisogno di comunicare. L’invenzione della carta arriva, infatti, dopo i geroglifici, il papiro e la pergamena. Ha resistito ai secoli perché è facile da portare e si realizza in modo poco complesso.

Iniziamo questo viaggio dalla definizione di carta che, secondo gli esperti della Treccani, è:

un materiale indispensabile per diffondere idee nella vita quotidiana. Nel corso dei secoli la carta ha contribuito enormemente al progresso, alla partecipazione dei cittadini alla vita democratica e all’aumento del livello medio di cultura ed educazione

La storia della carta è la storia dell’uomo. E’ stato il mezzo attraverso cui l’umanità ha trasmesso:

  • concetti matematici;
  • idee filosofiche;
  • valori politici;
  • insegnamenti religiosi;
  • leggi;
  • evoluzioni scientifiche;

Le origini della carta

Come nasce la carta ce lo dovrebbero raccontare i cinesi. Tutte le principali fonti storiche, infatti, attribuiscono l’invenzione della carta a Ts’ai Lun, un dignitario della corte imperiale cinese. Nel 105 d.C. fu lui a produrre dei fogli di carta utilizzando brandelli di stoffa usata, corteccia d’albero ereti da pesca. Fu un segreto che in Cina venne mantenuto fino 1500.

Secondo le origini della carta, in quel secolo, lo strumento sbarcò in Giappone grazie al monaco buddista Dam Jing. I giapponesi appresero subito le tecniche di fabbricazione della carta e iniziarono a usare una pasta derivata dalla corteccia di gelso.

La lavorazione

L’evoluzione della carta, però, avvenne grazie agli arabi. Intorno al 751 d.C., infatti, avvenne l’incontro. Sotto il governatore generale del Califfato di Bagdad furono catturati a Samarcanda due cartai cinesi che furono costretti ad avviare una cartiera nella città uzbeca.

Da allora il mondo arabo s’impegnò a migliorare le tecniche di lavorazione della carta anche sfruttando la notevole disponibilità di canapa e lino. Bagdad e Damasco divennero centri di produzione notevoli. Là furono create regole precise di lavoro.

Il procedimento di lavorazione della carta inventato dagli artigiani arabi era così suddiviso:

  • sfilacciatura e macerazione degli stracci in acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo;
  • immersione di un setaccio per trattenere le fibre macerate lasciando filtrare l’acqua;
  • pressione e asciugatura dei fogli ottenuti;
  • ricopertura degli stessi di una pellicola di amido di riso per renderli più reattivi all’inchiostro.

Il successo della carta in Europa

Non poteva mancare il nostro continente in questa storia su come nasce la carta. In Europa la carta arrivò intorno all’anno Mille sulla scia (cruenta) delle invasioni arabe in Sicilia e in Spagna. All’inizio non fu capita perché considerata di minore qualità rispetto alla pergamena. Un editto del 1221 di Federico II proibì l’utilizzo della carta per gli atti pubblici.

La storia della carta in Europa, però, era destinata ad un colpo di scena. I cartai italiani di Fabriano, piccolo comune delle Marche, iniziarono a fabbricarla utilizzando il lino e la canapa nel 1200 e il successo fu inarrestabile. Erano bravi ma anche molto ingegnosi.

Le principali innovazioni di produzione della carta dei produttori di Fabriano erano le seguenti:

  • meccanizzazione della molitura degli stracci mediante l’impiego di magli idraulici, tagliando così i tempi di produzione dell’impasto;
  • introduzione della collatura dei fogli con gelatina animaleadditivo che teneva lontano gli insetti;
  • creazioni di diversi tipi e formati di carta;
  • invenzione della filigranatura dei fogli.

 L’invenzione della stampa a caratteri mobili

Un nuovo capitolo della storia su come nasce la carta arriva con la scoperta dell’America e la sua successiva colonizzazione europea. Si produsse carta carta anche nel Nuovo Mondo.

La produzione industriale di carta iniziò nell’Ottocento, con lo sviluppo di giornali a grande tiratura e dei primi romanzi best-seller, che richiedevano grandi quantità di cellulosa a prezzi economici. Ecco alcuni snodi delle origini della carta:

  • Louis Nicolas Robert realizza la prima macchina continua che produce un foglio della lunghezza di 60 cm;
  • si scopre la pasta ottenuta dal legno ottenuta dalla lavorazione di fibre vegetali;
  • la religione sfrutta la carta per diffondere il verbo;
  • l’arrivo della carta alla portata di tutti favorisce l’alfabetizzazione delle classi medie.

L’evoluzione della carta

Nel nuovo millennio ci si chiede ancora come nasce la carta. Perché è rimasta al centro della nostra comunicazione ed è molto usata nelle strategie di marketing. Cosa è cambiato? Si è individuato un problema d’impatto ambientale nella sua produzione.

Per farla, infatti si usano ingenti risorse naturali. Tu pensa che per realizzare una tonnellata di carta ci vogliono circa 3 tonnellate di legname e 30-40 metri cubi d’acqua. Non solo. C’è da mettere dentro anche l’uso di energia elettrica e gas metano per alimentare i macchinari industriali utilizzati nelle varie fasi produttive e, a seconda del tipo di carta prodotto, di additivi chimici inquinanti. L’uomo si evolve e decide di rispettare l’ambiente.

Nasce la carta ecologica o riciclata che permette di ridurre l’impatto ambientale derivato dalla produzione di questo materiale. Come? Si tratta di carta prodotta con cellulosa ottenuta da legno proveniente da foreste certificate (dette “FSC  – Forest Stewardship Council”), in cui vengono rispettati dei rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.

Ora hai un quadro generale di come nasce la carta. Come usarla nel marketing te lo spieghiamo tutti i giorni nel nostro blog. Come realizzare le tue scelte di pubblicità, infine, lo puoi vedere da solo scoprendo tutti i nostri prodotti e i loro prezzi direttamente sul sito.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Back To Top