skip to Main Content

Come creare un logo: 7 passaggi per farlo da solo con successo

Come creare un logo

La pubblicità su carta è ancora molto efficace. Le ragioni le spieghiamo diffusamente in quest’articolo. Se non vuoi rinunciare ai vantaggi e ai benefici che il marketing di stampa porta al tuo marchio, inizia ad informarti su come sfruttarlo al meglio. Inizia a metterne a fuoco gli elementi più importanti.

Gli elementi chiave della pubblicità stampata sono 2 e sono:

  • le parole;
  • le immagini.

Ognuno di essi merita grande attenzione. In questa sede, però, ci dedichiamo alla parte visual. In particolare ti insegniamo come creare un logo perché ha il compito di:

  • raccontare chi sei;
  • cosa fai;
  • quali valori veicoli nei tuoi prodotti.

Tanta roba per una semplice immagine. Non a caso, secondo gli esperti di marketing:

La definizione di logo, abbreviazione di logotipo e derivante dall’unione delle parole greche λόγος, che significa “parola”, e τύπος, che significa “lettera”, dice che si tratta di una figura, che solitamente rappresenta un prodotto, un servizio, un’azienda, un’organizzazione, un gruppo musicale o altro ancora. Tipicamente è costituito da un simbolo o da un marchio o da una versione o rappresentazione grafica di un nome o di un acronimo che prevede l’uso di un lettering ben preciso

Le caratteristiche del logo

Per sapere con precisione come creare un logo professionale è bene che tu abbia le basi. Uno studio di Visual Marketing di qualche mese fa ha stilato una classifica delle prime 7 regole per creare un logo.

Ecco quello che è venuto fuori da quel lavoro di sintesi:

  1. crealo semplice ma non semplicistico;
  2. impostalo versatile ed adattabile a qualsiasi supporto (dai biglietti da visita, alle insegne fino ai volantini);
  3. ricordati di integrare il nome della tua società;
  4. studialo per essere efficace anche senza colore in bianco e nero;
  5. fai in modo di garantire l’integrità visiva anche in caso di rimpicciolimento;
  6. concepiscilo adeguato al pubblico a cui parli;
  7. fallo originale ed unico.

Se vuoi divertirti, puoi fare un gioco facile. Chiudi gli occhi e pensa a tutti i loghi famosi che ti ricordi. Segnali su un foglio e valli a cercare su Google Immagini. Una volta che ce li hai davanti potrai constatare da solo che tutti i loghi di successo rispettano le 7 regole che ti abbiamo appena esposto.

Ora che conosci la teoria che c’è dietro al come creare un logo, passa alla pratica. Ecco i 7 passaggi per farlo da solo.

1 – Metti a fuoco il tuo cliente ipotetico

Alla base delle regole per creare un logo c’è il capire che si tratta di un vero e proprio messaggio che stai lanciando. Ecco perché è importante che tu abbia le idee chiare sulle persone a cui vuoi parlare.

Se vuoi essere certo di avere un logo efficace, assicurati che la grafica, il testo ed i valori che esso veicola siano facili da capire per il pubblico di riferimento. Analizza il suo livello medio di preparazione e il tipo di linguaggio che usa di più.

2 – Studia tutti i tuoi concorrenti

Ora che sai chi dovrà vedere il tuo logo, cerca di capire cos’hanno fatto tutti quelli che si rivolgono allo stesso pubblico. Copiare è un meccanismo creativo riconosciuto perché offre l’opportunità di avere la scintilla iniziale.

Non preoccuparti di non essere originale. Se analizzi ciò che di buono hanno fatto i tuoi concorrenti e lo metterai insieme, non rischierai mai di essere banale o, comunque, uguale a qualcun altro.

3 – Scrivi una gerarchia dei tuoi valori

Il logo sei tu e tu sei fatto di valori. Chiarisciteli perché, per creare un logo professionale davvero, è bene che tu sappia:

  • In cosa credi?
  • Perché sei meglio di altri;
  • Come pensi di aiutare i tuoi clienti?
  • Che ruolo vuoi avere nel mondo?

L’insieme di queste risposte creeranno la brand identity che è bene mostrare chiaramente nel logo. Un esempio? Il logo di Valfrutta, il cui slogan è “La natura di prima mano”, ha un logo a forma di foglia verde che ben racconta quanto il rispetto dell’ambiente sia primario per quell’azienda.

Logo Valfrutta
4 – Sceglie se rappresentarli visivamente o testuali

Uno snodo importante di una guida su come creare un logo, è la divisione tra:

  • testo;
  • immagine.

Un logo può contenere entrambi gli elementi ma anche uno solo di essi. Facciamo esempi di loghi di successo per ogni tipologia:

  • Nike, contiene il nome dell’azienda ma anche il famoso “baffo” diventato ormai di culto;

Logo Nike

  • Coca-Cola, è un logo solo testuale dove la grafica è data dall’originale scelta del font;

Logo Coca-Cola

  • Apple, la mela morsa è l’esempio perfetto di quando un’immagine racchiude un mondo intero.

Logo Apple5 – Sfrutta le forme geometriche

I più importanti psicologi cognitivi concordano nell’affermare che l’occhio umano registra più velocemente le figure geometriche. Siamo abituati fin dalla nascita a vederle per cui sono in grado di facilitare il processo di memorizzazione.

Se hai voglia di avere un logo facilmente memorizzabile sfrutta questo nostro modo di analizzare le informazioni visive con tutto il mondo che la geometria offre per creare una grafica incisiva.

6 – Identificati con precisi colori aziendali

Tra le regole per creare un logo si staglia l’uso del colore. E’ raro un logo in bianco e nero. Più comune, invece, sfruttare le emozioni generate dai colori. Ce ne sono molte ed ognuna legata ad un preciso spettro cromatico.

Un esempio? Te ne facciamo 2:

  • il verde acido della United Colors of Benetton;
  • il rosso natalizio della Coca-Cola.

7 – Testa la bozza di logo su persone che non ne sanno nulla

Ricordati quello che ti abbiamo detto in apertura di questa guida su come creare un logo: stai mandando un messaggio. Ecco perché non devi mai dare per scontato che questo messaggio arrivi.

Quando hai finito di realizzare un logo professionale, fallo vedere a persone che non sanno nulla della tua idea e cerca di capire se colgono le cose che tu vorresti comunicare.

Ora sai quello che si deve sapere su come creare un logo. Hai in mano un proiettile d’argento. Decidi tu come spararlo tra biglietti da visita, volantini, opuscoli, locandine ed altro. Sul nostro sito trovi tutti i prodotti in cui un logo può essere sfruttato al meglio. Scoprili e scopri i prezzi competitivi a cui puoi realizzarli.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top