skip to Main Content

Carta intestata, regole e design efficace nell’era digitale

Carta intestata

Perché usare carta intestata nell’era digitale? Perché è un modo efficace di aumentare le vendite. Come? Si tratta di un meccanismo psicologico legato alla carta. Vediamolo meglio.

La Facoltà di Psicologia dell’Università La Bicocca di Milano ha spiegato in diverse ricerche che il cervello è stimolato dall’esperienza tattile. Quando riceviamo una lettera a casa, si accendono le luci delle emozioni e la testa inizia ad elaborare i dati. Non a caso per una persona è più facile memorizzare il contenuto di una lettera su carta che uno di un flyer digitale.

E’ chiaro che una realtà seria abbia una sua identità aziendale (detta anche “corporate identity”) con logo, colori aziendali e informazioni base. E’ altrettanto chiaro che tutto questa sia presente anche in una lettera commerciale attraverso la carta intestata.

Se è vero che la lettera di vendita (detta anche “sales letter”) è importante, è altrettanto importante che sia creata in una carta intestata con regole e design d’impatto. Vediamo più a fondo questo tema.

Carta intestata, cosa scrivere

Per capire a pieno il senso della carta intestata cos’è, è bene che tu capisca perché devi averla. Queste sono le ragioni principali:

  • dimostra la serietà della tua azienda che è così solida da investire anche nel marketing di stampa;
  • comunica il tuo marchio a chi riceve la lettera ma anche a chiunque si imbatterà nella sales letter (magari lasciata aperta su una scrivania);
  • pone l’accento su quanto cura ci metti anche nei particolari creando un’opinione migliore di te nella percezione dei clienti.

Le informazioni che devono esserci in una carta intestata sono le seguenti:

  • nome dell’azienda comprensiva della sua ragione sociale
  • logo dell’azienda;
  • nome, cognome e ruolo aziendale del mittente;
  • numero di telefono dell’ufficio;
  • contatto email;
  • social network ufficiali;
  • sito web.

Agendo così sarai certo che il tuo investimento non andrà disperso. In un mondo digitalizzato questo strumento ti farà notare e le informazioni giuste ti faranno contattare.

Il design della carta intestata prevede che i dati sia tutti insieme in uno spazio laterale (generalmente in alto a destra o in calce). Nel resto del foglio invece è importante che tu lasci lo spazio per ospitare il testo della lettera commerciale.

La carta intestata vi permette anche di fornire informazioni aggiuntive sulla vostra azienda e di raccontare subito qualcosa del vostro brand. Serve infatti per comunicare con i vostri clienti e con quelli potenziali: ecco perché deve restituire subito un’immagine professionale e chiara.

Carta intestata, il design

Non eccedere con la creatività quando vuoi creare la carta intestata.

Secondo le regole della carta intestata, infatti, c’è da considerare che:

  • logo ed informazioni dell’azienda devono essere laterali al foglio;
  • l’indirizzo del destinatario deve essere visibile dalla finestra della busta;
  • il testo della lettera di vendita deve essere spazioso per non scoraggiare la lettura.

Un consiglio pratico che renderà più efficace questo strumento del marketing di stampa è prevedere:

  • segni delle piegatura della lettera per essere certo che nessuno si sbagli nell’inbustarla;
  • appositi segni guida per la foratura alla giusta distanza l’uno dall’altro per dare modo ai destinatari di perforare i fogli in modo corretto e riporli comodamente nei comuni raccoglitori.

La microtipografia

Non dimenticare mai lo scopo della carta intestata che è comunicare le tue informazioni in modo semplice e veloce. Tutto quello che può aiutarti in questo lo devi considerare

Prevedi di usare finezze di microtipografia. Cioè? Per i numeri di telefono e di conto corrente e i codici CAB e IBAN usa spazi pari alla metà del normale spazio interparola.

Colori accesi

Nella progettazione del design della carta intestata potresti prevedere di usare colori accesi. I più importanti psicologi comportamentali hanno spiegato che sono colori che attirano l’attenzione e spingono all’azione. Non lo fare.

In questo caso otterresti l’effetto contrario. Colori troppo forti e numerosi creano confusione in una comunicazione il cui scopo non è far fare qualcosa a qualcuno ma informarlo. Cerca di usare solo i colori aziendali della tua corporate identity.

Il numero di pagine

Il numero di pagine di una lettera di vendita può variare. Non è vero che devi comunicare tutto in un solo foglio. E’ preferibile perché la soglia di attenzione del lettore è sempre bassa ma dipende dalle tue necessità.

Se, per esempio, vuoi descrivere un nuovo prodotto ed hai fotografie di qualità alta, schematizza il testo e prenditi spazio per mostrare gli scatti. L’importante è che preveda nel design della carta intestata la presenza del logo e dei dati in tutte le pagine presenti nella busta.

La qualità della carta

Parte del successo della carta intestata sta nella scelta della carta. La grammatura, che significa lo spessore tra le dite, cambia. Più è alta e più di qualità percepiamo la lettera. Potresti anche plastificarla lucida o opaca.

La decisione dipende da come vuoi che il cliente veda la tua azienda. Più alta è la qualità della carta intestata più alta è l’opinione che il destinatario ha di te. Crescono però anche i costi.

Sta a te soppesare i pro e i contro. Considera che una grammatura di 80 grammi ti dà modo di spedire fino a 3 fogli formato A4 alle tariffe postali standard.

Adesso sai la carta intestata cos’è, qual è il miglior design e quali sono le regole per impostarla in modo efficace. Datti da fare. Quando sarai soddisfatto del tuo lavoro, affidati a professionisti della stampa come noi. In questa pagina potrai scoprire tutte le opzioni di stampa che ti diamo e le promozioni che ora sono attive.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Back To Top